Patrick Zaki, Tiziana Palmisano chiede la cittadinanza onoraria per lo studente in carcere

Attualità Secondo Piano

La coordinatrice di Italia Viva presenterà la proposta in consiglio comunale 

FASANO – La coordinatrice provinciale di Italia Viva Tiziana Palmisano richiederà presto la cittadinanza onoraria fasanese per Patrick Zaki, lo studente posto in arresto da più di un anno.

“Il 7 febbraio 2020 – si legge nel comunicato – con l’arresto eseguito all’aeroporto del Cairo da parte delle autorità locali, è iniziato il calvario di Patrick Zaki, studente dell’Università di Bologna e attivista egiziano.

Dopo più di un anno, si è conclusa, al Cairo, l’ennesima udienza in merito al rinnovo della custodia cautelare in carcere del giovane, che è in detenzione preventiva da quasi 14 mesi nel carcere di Tora.

Secondo i suoi avvocati, Patrick attualmente sarebbe in un “pessimo stato psicologico”. Intanto è stata respinta la richiesta di sostituzione dei giudici del processo.

Ho scritto al sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, per presentare la proposta, che porteremo in consiglio comunale, di conferire la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, in quanto “Uomo libero e strenuo difensore della libertà di pensiero e uguaglianza, valori fondanti della nostra Repubblica. Patrick ha messo al centro le proprie idee e convinzioni, fino a perdere libertà ed incolumità”. 

Per questo deve essere considerato un nostro concittadino. 

Sarebbe un segnale forte di inclusione e solidarietà da parte della nostra città. Altri comuni, in Italia, stanno rispondendo all’iniziativa “100 città con Patrick”. Auspico che anche Fasano partecipi con forza e determinazione. 

Tante e lunghe sono ancora le battaglie che dobbiamo combattere per raggiungere una vera e propria uguaglianza e giustizia sociale. 

Patrick ci ha mostrato la strada che dobbiamo percorrere, per lui e assieme a lui.”

Tagged