Nomina del Comandante dei Vigili, Cisternino replica a Trisciuzzi: «Sia più collaborativo»

Attualità Prima Pagina

La lunga replica dell’assessore all’Ecologia

FASANO – Qualche giorno fa, sulla nostra testata, è apparso un comunicato stampa del Consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi. Nel comunicato, l’ex pentastellato, augurava buon lavoro al nuovo Comandante dei Vigili Urbani, non sottraendosi tuttavia ad alcune precisazioni dovute alla capacità “investigativa” del neo Comandante, riportata dagli organi di stampa, in relazione alla gestione del servizio di smaltimento rifiuti a Fasano. L’assessore Gianluca Cisternino replica, oggi, proprio a quel comunicato, in una lunga e dettagliata risposta a Trisciuzzi.

«Con riferimento al Comunicato stampa del consigliere Raffaele Trisciuzzi apparso sul vostro quotidiano on line – scrive l’assessore all’Ecologia – ritengo necessarie alcune precisazioni, che certamente non appagheranno il desiderio del Consigliere di ingenerare nei cittadini il sospetto di avere interesse a rendere un servizio inadeguato, di voler agevolare qualcuno o di nascondere qualcosa.

Innanzitutto – prosegue – è necessario precisare che il servizio di igiene urbana è uno dei servizi pubblici più difficili da gestire e con numerosi vincoli normativi da rispettare.

Nel merito, il Comune di Fasano è dapprima riuscito a contenere i danni che sarebbero potuti derivare da un giudizio con la Tradeco, precedente gestore del servizio; seguendo i consigli del Consigliere Trisciuzzi probabilmente oggi sarebbe stato pendente un giudizio con una società fallita e con nessuna possibilità di recuperare quanto ottenuto con un accordo transattivo, che ha avuto effetti positivi per tutti i cittadini fasanesi.

Dopo la risoluzione del rapporto con Tradeco siamo riusciti a contenere in un periodo di tempo limitato il ricorso ad ordinanze contingibili ed ed urgenti per l’affidamento del servizio dei rifiuti; nella maggior parte dei casi la stragrande maggioranza dei Comuni ha fatto proroghe, anche di anni, degli affidamenti in essere, essendoci ovunque difficoltà nel far funzionare gli Aro e nell’indire pubbliche gare uniche per l’affidamento degli appalti che non riescono a contemperare le diverse esigenze dei territori.

Per evitare l’uso dell’ordinanza contingibile si è infatti provveduto ad affidare tramite una gara “ponte” il servizio di igiene urbana e di raccolta rifiuti con una procedura aperta, svolta con la massima trasparenza e senza che ci siano stati ricorsi che avrebbero bloccato l’avvio del servizio.

L’affidamento avrà una durata limitata in attesa che, nel frattempo, venga indetto l’appalto integrato per l’intera ARO (Ambito Regionale Ottimale), durata e importi limitati rispetto al servizio da gestire, che consentono di implementare e migliorare il servizio per consentire di superare tutte le criticità verificatesi nel tempo, ma che non consentono di garantire il servizio che si potrebbe ottenere con una gara che si sviluppa su più anni, con possibilità di economie di scala e ammortamenti adeguati ai mezzi e agli strumenti necessari per un servizio ottimale.

L’amministrazione – continua Cisternino – presterà particolare attenzione e vigilerà sulla corretta esecuzione del servizio, per ottenere sia l’incremento della raccolta differenziata ma anche e soprattutto un miglioramento dei servizi di pulizia e spazzamento delle strade.

Per garantire un controllo più adeguato l’amministrazione ha provveduto a rivedere la struttura organizzativa dell’ente e con la deliberazione n. 236 del 31 luglio 2019 ha proceduto ad attribuire il servizio Tutela dell’ambiente e randagismo al Settore Urbanistica, con assegnazione del relativo personale, in modo che siano due strutture distinte a seguire il rapporto contrattuale e a vigilare sulla sua corretta esecuzione, e con successiva deliberazione di giunta comunale n. 288 del 25 settembre 2019 ha confermato l’attribuzione dell’ambiente ad un settore diverso dalla polizia e ha istituito il servizio autonomo di polizia locale, che avrà anche il compito di vigilare sul servizio dei rifiuti.

Con provvedimento del Dirigente dell’ecologia si è nominato, previa selezione dei curricula pervenuti, un direttore dell’esecuzione del contratto esterno che verificherà il corretto adempimento di quanto previsto in contratto.

Successivamente, con provvedimento del Dirigente della Polizia Locale si è istituito il nucleo di polizia ambientale che provvederà a verificare l’esecuzione dell’appalto.

In merito alle accuse di mancata trasparenza, si evidenzia che la procedura di affidamento si è sviluppata come segue:

– con determinazione dirigenziale n. 877 del 23.05.2018 il Comune di Fasano ha indetto una procedura di gara aperta, ai sensi dell’art. 60 del Codice dei contratti;

– con determinazione dirigenziale RCG n.1011 del 28.08.2018, il responsabile della Centrale Unica di Committenza ha approvato gli atti di gara della procedura aperta, da espletare attraverso il sistema telematico Empulia, determinazione regolarmente pubblicata ed acquisibile dal sito istituzionale;

– il bando di gara, spedito alla GUCE in data 07.09.2018, è stato pubblicato conformemente al dettato di cui al Decreto Ministeriale Infrastrutture e Trasporti del 02.12.2016;

– con determinazione dirigenziale RCG n.1239 del 08.11.2018, il responsabile della Centrale Unica di Committenza Monopoli –– Fasano, ha approvato, tra l’altro, le operazioni di gara di cui alla seduta pubblica del 15.10.2018, dichiarando l’’ammissione dei n.6 concorrenti;

– con determinazione n.405 del 1 marzo 2019 è stata approvata la proposta di aggiudicazione in favore della società GialPlast srl, ex art. 33, comma 1 del D.Lgs. n. 50/2016 contenuta nel Verbale della commissione di gara n. 6 e di aggiudicare la procedura aperta in favore della società Gial Plast srl;

– le verifiche di cui all’’art.32, comma 7 del D.Lgs. n.50/2016 hanno avuto esito positivo e si è provveduto dopo la scadenza di termini previsti per legge a stipulare il contratto ai sensi dell’art.32, comma 8 del D.Lgs. n.50/2016.

In merito agli atti richiesti dal Consigliere Trisciuzzi in data 23 settembre, nell’imminenza del Consiglio del 26 settembre, non tutti consegnati considerato il breve

tempo trascorso e la quantità degli atti richiesti, oggi mi sono recato all’ufficio Ecologia e ho sollecitato il dirigente a consegnare in giornata quanto richiesto dal Consigliere, non essendoci alcuna volontà di non garantire l’accesso a tutti gli atti del Comune.

D’altronde, se ci fosse stata la volontà di non parlare dell’argomento non si sarebbe consentito al Consigliere di portare in Consiglio comunale per nove volte negli ultimi due anni lo stesso argomento, con le stesse richieste e con gli stessi rilievi, non fondati, senza aver apportato alcun contributo.

A breve partirà la campagna informativa e di sensibilizzazione di tutta la cittadinanza, dopo aver incontrato e concordato con la ditta le modalità di distribuzione del materiale necessario per la raccolta differenziata, i luoghi di ritiro e i riscontri da effettuare con l’ufficio Tributi; d’altronde, l’avvio del servizio previsto in contratto è il 16 settembre ed appare ragionevole che ci sia un periodo di tempo congruo per organizzare le modalità di svolgimento della nuova raccolta differenziata e degli ulteriori servizi previsti. Vorrei inoltre sottolineare l’aumento della percentuale di differenziata di venti punti da agosto 2018 ad agosto 2019, che ci ha resi uno dei pochi comuni in controtendenza a livello regionale con menzioni su vari organi di stampa, testimonianza diretta e concreta di quello che è l’impegno dell’amministrazione Zaccaria verso tutti i problemi della nostra collettività.

Ci uniamo agli auguri del Consigliere Trisciuzzi per l’incarico al nuovo Comandante – conclude l’assessore Cisternino – e lo rassicuriamo che non solo la cittadinanza non è né rassegnata né abituata al degrado urbano, ma l’amministrazione sta facendo di tutto per rendere un servizio migliore riducendo i costi; forse il Consigliere dovrebbe svolgere il suo ruolo in maniera più collaborativa e costruttiva, senza ipotizzare in continuazione trame occulte e misteri inesistenti».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *