Lavori SS 172, Movimento 5 Stelle: «Infrazioni e disagi che paralizzano il traffico»

Attualità Prima Pagina

Il pensiero degli attivisti sulla situazione della strada statale

FASANO – «A quasi un mese di distanza dalla modifica della viabilità per permettere i lavori sulla ss 172 dir, si continua ad assistere a infrazioni che, nel migliore dei casi, creano disagi e paralizzano il traffico». E’ quanto riporta una nota diramata dagli attivisti del Movimento 5 Stelle Fasano.

«I mezzi pesanti – proseguono i pentastellati – ignorano completamente la deviazione dalla Vernisina, bloccandosi poi alla Madonnina, dato che non possono percorrere via Giardinelli nè tantomeno, la Statale in senso contrario.
Inoltre, in via Giardinelli è diventato uso comune quello di percorrerla controsenso nelle prime ore del mattino (testimoniato da persone che la fanno quotidianamente per recarsi a lavoro a Fasano), mentre dalla Statale si continua a imboccare la Via Vecchia di Laureto, con sfacciata naturalezza, nonostante divieti e transenna posizionata per rendere la manovra ancor più difficoltosa. Ma evidentemente il deterrente non sortisce l’effetto sperato.

Dunque, considerato ciò, a tutela dell’incolumità dei cittadini rispettosi delle regole, sarebbe il caso che le Forze dell’Ordine controllassero regolarmente la Statale e i percorsi alternativi, onde evitare infrazioni alla segnaletica temporanea, con i conseguenti rischi connessi che ben conosciamo tutti noi cittadini».

Nei giorni scorsi, tramite la nostra testata, avevamo segnalato già la problematica. Quotidianamente, sui canali social, vengono pubblicate foto di mezzi “incastrati” nello svincolo della “Madonnina”, poiché gli autisti ignorano chiaramente il divieto imposto e l’obbligo di svolta nel tratto precedente.

Urgono, per questo motivo, più controlli.

Tagged

1 thought on “Lavori SS 172, Movimento 5 Stelle: «Infrazioni e disagi che paralizzano il traffico»

  1. Stamattina ho intimato l’alt ad un furgonato che aveva intenzione di scendere dalla via vecchia di Laureto. “Non si può”. Brontolando ha fatto retromarcia. Ancora ci sono pazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *