Inaugurato a Cisternino il centro notturno di prima accoglienza

Attualità Secondo Piano

Aiuterà le persone senza fissa dimora dell’Ambito territoriale di Fasano, Cisternino e Ostuni.

FASANO – Lo scorso 25 novembre, presso la sede di Cisternino, in via Cappuccini, è stato inaugurato il Centro Notturno di prima accoglienza per persone senza fissa dimora “Giro di Vite” dell’Ambito territoriale di Fasano, Cisternino e Ostuni.

L’iniziativa, sostenuta dal Consorzio CIISAF – “Consorzio per l’integrazione e l’Inclusione sociale – Ambito di Fasano”, in coerenza con quanto previsto con il Piano nazionale del Fondo povertà – D.Lgs 147/2017 e il Piano Regionale di Lotta alla Povertà 2018-2020 DGR 1565 del 04.09.2018, rientra nelle azioni e obiettivi del CIISAF, di messa in rete di strutture di pronta accoglienza per l’ospitalità temporanea di adulti in difficoltà a sostegno immediato del cittadino, secondo quanto previsto dall’art. 81 ter del R.R.4/2007.

L’evento, organizzato e condotto dai soggetti gestori del servizio Equal Time e Ideando, ha visto la piena e attiva partecipazione della compagine politica proveniente dai tre Comuni di Ambito. Il taglio del nastro d’inaugurazione è dunque spettato al primo cittadino del Comune di Cisternino il dottor Luca Convertini. Sono intervenuti all’inaugurazione il Presidente del CIISAF il dottor Stefano Guarini, la Direttrice del Consorzio CIISAF, la dottoressa Marisa Santamaria e i membri del consiglio di amministrazione CIISAF, dott. Natale Pecere e avv. Giuseppe Simone. 

Il Centro notturno di prima accoglienza si configura dunque come fiore all’occhiello tra le azioni previste dal Piano regionale di Lotta alla Povertà e dal Piano Sociale di zona, a sostegno dei cittadini in situazione di emergenza che per vari e/occasionali motivi, si ritrovano in  condizione di disagio tali da necessitare, anche per una sola notte, della possibilità di usufruire di prestazioni minime legate al riposo e all’igiene personale. I principi ispiratori dell’iniziativa sono basati sul rispetto dei diritti inviolabili della persona, sulla garanzia dell’accessibilità e la fruibilità delle prestazioni erogate in tempi compatibili con i bisogni e dal raccordo di rete tra enti/istituzioni pubbliche e associazioni presenti sul territorio, in attuazione dei principi di sussidiarietà, governance e partecipazione, ispirati dai principi di uguaglianza sostanziale e del perseguimento dell’interesse pubblico soprattutto nei Servizi Sociali.

Il servizio rappresenta, per alcuni, il primo accesso ai servizi territoriali, in un percorso più articolato che prevede una presa in carico della persona, una possibilità di rinascita attraverso un progetto personalizzato di inserimento sociale  elaborato su misura dall’équipe multidisciplinare preposta, al fine di traghettare particolari situazioni considerate “a rischio” volte alla ricerca di una risposta qualificata e centrata sui bisogni della persona che versa in gravi condizioni di disagio.

La struttura di accoglienza, accuratamente ristrutturata, dispone di 4 posti, per informazioni e contatti è possibile contattare cacisternino@equaltime.it, o il numero 340.36.48.955.

Lascia un commento