Il sindaco Zaccaria esulta: «80% di raccolta differenziata a febbraio»

Attualità Prima Pagina

L’annuncio del primo cittadino delle ultime ore

FASANO – Ottanta per cento di raccolta differenziata: “È questo – scrive il sindaco Zaccaria – l’eccezionale risultato del comune di Fasano a febbraio 2020”.

«È la prima volta che a Fasano la raccolta differenziata tocca questa percentuale sbalorditiva: a febbraio è stato registrato l’80,21%, un traguardo mai raggiunto. Ringrazio tutta la grande maggioranza dei cittadini: rispettare le nuove regole, come state facendo, serve proprio ad aumentare in maniera consistente la differenziata, per ottenere ricavi che serviranno a pagare ancora meno Tari nel prossimo futuro.

Un ringraziamento – prosegue il Sindaco – anche all’assessore all’ambiente Gianluca Cisternino, all’Ufficio tributi, al nucleo di polizia ambientale e alla Gialplast, che con il loro lavoro ci hanno consentito di invertire la rotta. Questi dati confermano che la scelta di liberare Fasano da Tradeco e Tricom era giusta: una scelta che per la nostra amministrazione significa innanzitutto equità. Infatti, gli irresponsabili che continuano a sporcare la casa di tutti lo fanno soprattutto per continuare a non contribuire: l’Amministrazione comunale si impegna a lavorare per una città sempre più pulita ma anche più giusta.

Naturalmente – conclude il sindaco Zaccaria – questi dati vanno ora resi stabili, sia attraverso la diffusione di una solida e radicata cultura di attenzione all’ambiente, sia organizzandosi bene per la lunga stagione turistica, ma oggi permettetemi di rivolgere un grande grazie da fasanese a tutti i fasanesi».

Tutto ciò nonostante, come segnalato oggi dalla nostra testata, continui l’incessante pratica di abbandonare rifiuti ovunque nel territorio fasanese. Nonostante le percentuali segnalate dal sindaco, insomma, resta un dato allarmante ed è quello legato all’inciviltà. Chissà che alla fine non si trovi anche per tutto ciò il dovuto rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *