Fondi regionali destinati ad affitti ed utenze: da oggi via alle domande

Attualità Secondo Piano

Ecco come accedere ai fondi messi a disposizione dalla Regione. Lo rende noto l’assessore Carrieri

FASANO – Da oggi, 5 giugno 2020, e fino al giorno 3 luglio 2020, i nuclei familiari colpiti dalle difficoltà economiche determinatesi per effetto dell’emergenza COVID-19, possono presentare richiesta per beneficiare di contributi economici “una tantum” per il sostegno al pagamento di utenze (luce, acqua e gas) e/o del canone di locazione dell’abitazione di residenza.

Questo è stato possibile grazie al contributo che la Regione Puglia ha messo a disposizione per l’emergenza COVID-19.
«Ricordo – sottolinea l’assessore Carrieri – che nella Delibera di Giunta Regionale n. 443 de 2/4/2020 sono stati stanziati 115.000 euro che saranno così divisi:
• 45.000 euro per il pagamento delle utenze domestiche (bollette di acqua, luce e gas relative ai mesi di marzo, aprile e maggio);
• 50.000 euro per il pagamento del canone di locazione delle abitazioni di residenza
• 22.226,22 euro per il Banco Alimentare.

A questa cifra saranno sommate le donazioni effettuate attraverso l’APP “Fasano aiuta Fasano” oltre a parte del nuovo contributo regionale deliberato il 29/05/2020».

Requisiti di ammissione

Ai fini dell’ammissione, sia che si tratti del contributo a sostegno del pagamento delle utenze, sia che si tratti del contributo a sostegno del pagamento del canone di locazione per abitazione residenziale, i richiedenti, devono:
• essere in possesso di attestazione ISEE in corso di validità al momento della presentazione della domanda non superiore ad € 12.000,00;
• avere un valore del patrimonio mobiliare non superiore ad € 20.000,00;
• indicare, in qualità di titolare il Codice ATECO, in qualità di dipendente, il codice ATECO o, in alternativa, la Partita Iva dell’attività sospesa/chiusa per effetto delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria da COVID 19, (non rientrano le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità).

Beneficiari della misura sono i nuclei familiari, per cui non sarà possibile presentare più di una domanda per ciascun nucleo familiare residente.

La domanda di ammissione deve essere presentata esclusivamente on-line tramite l’apposito FORM raggiungibile dal link https://form.jotform.com/staffsindaco/covid19-misurastraordinaria, allegando la documentazione obbligatoria, a partire dal giorno 5 giugno 2020 ed entro e non oltre il giorno 3 luglio 2020. Non saranno accettate domande pervenute in altra forma.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero del segretariato sociale 080/4394286 dalle 9.00 alle 11.00 dal lunedì al venerdì e il giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00.

Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, l’Amministrazione comunale procederà ad effettuare idonei controlli anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese.
Ferme restando le norme penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, qualora dai controlli emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione sostitutiva, il dichiarante decadrà dai benefici eventualmente conseguiti.

«Sono state settimane intense – conclude l’Assessore ai Servizi Sociali dott.ssa Angela Carrieri- caratterizzate da studio e lavoro di squadra per cercare di offrire un servizio più chiaro, diretto e accessibile a tutti i cittadini.
Lo staff dei Servizi Sociali, che il Sindaco e io ringraziamo per il grande lavoro svolto, resta a disposizione di tutti per eventuali chiarimenti oltre ad offrire il proprio sostegno nella compilazione della domanda online».

1 thought on “Fondi regionali destinati ad affitti ed utenze: da oggi via alle domande

  1. Che ben venga li aiuti alle famiglie in difficoltà con luce aqua e gas fitto con isee ma ci sono anche famiglie che anno mutuo che non possono pagare e sarebbe oppurtuno anche aiutare queste famiglie anchio oun mutuo che non riusciamo a pagare quindi isee non conta anni precedenti di guadagno ma verificare o dimostrare cge chi come me io e mia moglie da gennaio a oggi non ce stata assunzione e rimasti senza lavoro essere aiutati anche con la rata del mutuo che non si può pagare come anno fatto altre regioni dando 500 euro a tutte quelle famiglie da quando ce covid 19 non riescono a pagare le rate del mutuo e non tenere conto dell isee ma tenere conto di no avere percepito nessun reddito da febraio a oggi grazie

Lascia un commento