Federbalneari Fasano attacca: «Dal sindaco solo fumo e zero fatti»

Attualità Prima Pagina

Leonardo Deleonardis torna ad attaccare l’amministrazione comunale

FASANO – «Solo parole, tanto fumo e zero fatti. A distanza di mesi attendiamo un confronto con l’amministrazione sul Piano Coste, attendiamo atti concreti sulle proroghe al 2033 e restiamo davvero perplessi sulla poca attenzione che si sta riservando nei confronti di un settore davvero trainante per il turismo e la ripresa economica del nostro paese.»

A dichiararlo è il Presidente di Federbalneari Fasano, Leonardo Deleonardis.

«Continuano a piovere dinieghi sia formali che informali e ci chiediamo con quale pudore si continui a pensare che tutto stia andando bene.
Il porto di Savelletri continua a non essere oggetto di interesse concreto da parte del sindaco: solamente dalla stampa si è appreso di un presunto dissequestro. Su questo, il primo cittadino, non ha comunicato nulla.

Si sono inoltre perse le tracce (nonostante dichiarazioni differenti in consiglio comunale) del piano regolatore del porto che finalmente regolarizzerebbe una serie di situazioni irregolari, oltre che attirerebbe l’interesse da parte di possibili investitori. Anche qui il nulla più assoluto.

Le ZTL nelle frazioni marinare, e nello specifico a Torre Canne, risultano totalmente improvvisate, con parcheggi pubblici inesistenti – nonostante la tanta pubblicità fatta dai nostri amministratori su appezzamenti di terreni periferici, in alcuni casi neanche di proprietà, abbandonati a loro stessi, e privi di illuminazione, trasformati dall’oggi al domani in “presunte” aree di sosta.

Invito – insiste Deleonardis – i nostri amministratori, che per verità vedo poco in giro anche sul nostro territorio (ma fortunatamente a breve saremo in campagna elettorale), a spostarsi nei paesi limitrofi e limitarsi semplicemente a copiare quanto di buono riescono a cogliere con la propria vista, piuttosto che preoccuparsi di come “occupare” i propri amici all’interno della struttura comunale».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *