Estensione esonero TOSAP e ricalcolo degli sgravi

Attualità Secondo Piano

La misura prevista da disposizioni governative

FASANO – Viene esteso al 15 ottobre 2020 l’esonero del pagamento delle somme dovute dai titolari di concessioni o di autorizzazioni relative all’utilizzo di suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, così come informato dall’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessore alle Attività Produttive Luana Amati, con la legge n. 126 del 13 ottobre 2020, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, recante misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia”.

Si comunica che gli importi del canone TOSAP dell’anno 2020 relativo alle aree mercatali e fuori area mercatale, riportati negli avvisi di pagamento, già predisposti prima della modifica di legge e attualmente in corso di postalizzazione, saranno oggetto di revisione da parte dell’Amministrazione e che, pertanto, gli operatori commerciali riceveranno un nuovo avviso di pagamento comprensivo degli sgravi previsti.

«I titolari di concessioni o autorizzazione all’utilizzo del suolo pubblico per l’esercizio del commercio ambulante – ha dichiarato l’assessore Luana Amati – non dovranno tenere conto degli avvisi già ricevuti per il pagamento della TOSAP.

Infatti, grazie al provvedimento governativo che prevede l’estensione del beneficio dell’esonero del pagamento del suolo pubblico anche per gli operatori su aree pubbliche, gli uffici stanno provvedendo al ricalcolo delle somme spettanti e si provvederà al nuovo invio dell’avviso di pagamento della TOSAP di minore importo.

Resta inteso che per coloro che, nel frattempo, avessero già effettuato il versamento, l’Ufficio Tributi – in sede di ricalcolo –  procederà alla compensazione automatica d’ufficio della parte eccedente sul dovuto, a titolo di TOSAP, per l’anno 2021.

Esprimiamo vicinanza ai tanti operatori di questo settore che risulta uno fra i più colpiti dalla crisi epidemiologica confidando anche in nuovi ed ulteriori provvedimenti statali che valgano ad alleviare la sofferenza oltre che le incertezze e le incognite che attanagliano anche questo settore».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *