Turismo 2019, Fasano si piazza sesta. Le presenze aumentano dell’1,5%

Attualità Prima Pagina

Davanti a noi solo le mete storiche. Ma siamo la città che, tra quelle che incrementano i numeri, cresce meno

FASANO – Con oltre 678.500 presenze nel 2019, il territorio di Fasano si conferma al sesto posto nella speciale classifica del turismo pugliese stilata da Puglia Promozione. Un aumento, rispetto all’anno precedente, dell’1,5% (nel 2018, le presenze a Fasano furono 677 mila).

Bisogna dire che, confrontando i dati con le altre città in crescita, Fasano è quella che cresce meno di tutte. Gli arrivi sono stati, nel 2019, 162mila, circa cinquemila in più rispetto allo scorso dato. Fasano gode dell’ottimo andamento del turismo in Puglia, essendo collocata in una zona nevralgica e molto centrale, ma – rispetto a comuni come Monopoli e Ostuni – è quello con l’aumento di presenze, appunto, più basso. Solo Vieste (+0,5%) riesce a “far peggio” ma conta dei numeri che nessun’altra città pugliese si sognerebbe, al momento, di raggiungere.

In Puglia sono stati quattro milioni gli arrivi (+4% rispetto al 2018), oltre 15 milioni le presenze (+2%), 1,2 milioni gli arrivi dall’estero (+11,5%), 3,8 milioni i pernottamenti internazionali (+8%), tre milioni gli arrivi nazionali (+1%), 11 milioni i pernottamenti di italiani (+0,1%). I dati sono stati presentati dall’osservatorio di Puglia Promozione che in questi giorni ha pubblicato le statistiche durante la Borsa Internazionale del Turismo.

Fasano si conferma dietro alla regina del turismo pugliese, Vieste, che conta quasi quasi due milioni di presenze; seguono Bari con quasi un milione di presenze (+11,5% rispetto al 2018), Ugento, Lecce e Otranto. Il territorio che ha registrato l’aumento più netto di presenze è Ostuni, con il 17% in più (417 mila presenze, ma con 260 mila presenze in meno rispetto a Fasano). Le nostre strutture ricettive sono preferite notevolmente rispetto a quelle di territori turisticamente più noti, come Gallipoli, Monopoli, Porto Cesareo, Polignano a Mare e Alberobello.

Nel nuovo anno, il cibo giocherà un ruolo fondamentale nelle scelte dei viaggiatori nel decidere quale meta visitare e si assisterà a una vera e propria “corsa alla prenotazione” per i ristoranti migliori. Molti, infatti, sceglieranno la meta per il proprio viaggio in base alla possibilità di riuscire o meno a prenotare un tavolo per assaporare una tanto desiderata esperienza gastronomica. Fasano, quindi, deve puntare sulla cucina e i suoi migliori ristoranti se vuole riprendere la scalata in classifica.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *