Covid-19, lieve aumento dei positivi a Fasano: sono 246

Attualità Secondo Piano

Nonostante le ulteriori misure restrittive, il dato a Fasano non accenna a calare

FASANO – ll numero dei casi di Covid-19 a Fasano è in lieve aumento, con 246 casi registrati (il 30 marzo erano 241) nell’ultimo bollettino emesso dall’ASL di Brindisi e valido fino alla giornata del 4 aprile. I casi dunque, dopo tre settimane, non accennano ancora a calare, segno che la situazione non sta migliorando come dovrebbe, nonostante le ulteriori misure restrittive dovute alla zona rossa rafforzata.

«Non possiamo distrarci perché i casi potrebbero impennarsi di nuovo, – ha commentato il sindaco Zaccaria – da un momento all’altro. La variante inglese, che è la causa principale della diffusione rapida del virus, si propaga rapidamente, per questo è importante rispettare tutte le regole del DPCM e le prescrizioni stabilite per la zona rossa.
La buona notizia è che cresce il numero dei vaccinati. Al momento i fasanesi che hanno ricevuto almeno una dose sono 3736, più di 500 in più della scorsa settimana. Sul sito della Regione Puglia, sul portale del Comune e sulla mia pagina trovate tutte le informazioni relative al calendario vaccinale regionale stabilito per le prossime settimane. Per maggiori info potete consultare la nuova piattaforma “la Puglia ti vaccina” https://lapugliativaccina.regione.puglia.it/. L’impegno che vi chiedo è quello di essere come sempre prudenti: mascherina usata correttamente coprendo naso e bocca, distanziamento fisico e igienizzazione delle mani sono la prima difesa dal virus».

Per quanto riguarda la provincia di Brindisi i positivi sono 500 a Brindisi, 246 a Fasano, 167 a Ceglie Messapica, 129 a Carovigno, 118 a Francavilla Fontana, 87 a San Vito dei Normanni, 76 a Mesagne, 76 a San Pancrazio Salentino, 68 a Ostuni, 64 a Torchiarolo, 62 a Oria, 56 a Villa Castelli, 47 a San Pietro Vernotico, 42 a Cellino San Marco, 39 a San Michele Salentino, 38 a Latiano, 36 a Cisternino, 21 a Torre Santa Susanna, 20 a San Donaci, 17 a Erchie. I Comuni della provincia di Brindisi con i maggiori valori di incidenza cumulativa sono, nell’ordine, Torre Santa Susanna, Brindisi, Villa Castelli, Ceglie Messapica, Fasano e Oria.

Gli attuali positivi (1.909) sono così suddivisi per fasce di età: 285 nella fascia 0-18 anni, 1.232 tra 19-64 anni, 284 tra 65-79 anni, 108 negli 80 e oltre. Si conferma il trend in aumento dei casi.

Nel periodo compreso tra il 24 febbraio 2020 e il 4 aprile 2021 sono stati sottoposti a tampone molecolare 95.594 residenti nella provincia di Brindisi, 244,8 soggetti ogni 1.000 residenti. Per 79.717 (83,4%) soggetti sottoposti a test è definito il fattore di rischio per cui è stato predisposto il tampone; si osserva come il test effettuato per “caso sospetto” rappresenti la motivazione di esecuzione del tampone in circa il 45% dei casi.

Dei 95.594 soggetti sottoposti a tampone molecolare, 14.530 (15,2%) sono risultati positivi al test, con una incidenza cumulativa stimata pari a 372,1 casi x 10.000 residenti. I positivi comprendono 7.483 donne (51,5%) e 7.047 uomini (48,5%) con età mediana pari a 45 anni.

Il tasso di letalità è pari a 1,8%, inferiore al corrispettivo tasso pugliese del 2,5%. All’aumentare dell’età si osserva un incremento di tale tasso, mentre nella fascia 0-29 anni non si registrano decessi. Sono 263 i decessi totali: 205 casi tra persone che hanno tra 70 e 90 anni e più; 37 tra i 60 e 69 anni, 16 casi tra i 50 e i 59, 3 casi tra i 40 e i 49, e 2 nella fascia 30-39.

Campagna vaccinale al 4 aprile: sono 54.136 le dosi di vaccino anti Covid somministrate alla popolazione target, 38.034 prime dosi e 16.102 seconde dosi.

Tagged