Covid-19, la Puglia in zona bianca da lunedì. Scompare il coprifuoco: ecco cosa cambia

Attualità Prima Pagina

Dai ristoranti all’abolizione del coprifuoco. Riaprono aree termali e parchi tematici

FASANO – Secondo il monitoraggio settimanale dell’ISS, che vedrà a breve la firma del Ministro Speranza, Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia-Romagna, Puglia e provincia autonoma di Trento diventeranno zona bianca da lunedì 14. Ecco dunque cosa accadrà nella nostra regione.

Coprifuoco e spostamenti

In zona bianca il coprifuoco viene abolito totalmente. Come tra le zone gialle, non è previsto alcun limite agli spostamenti tra zone bianche. È consentito andare a far visita a parenti o amici, restando all’interno della stessa zona, senza limiti di orario e di persone che si spostano.

Ristoranti e bar

In zona bianca i bar e i ristoranti sono aperti senza limiti di orario, anche alla sera e anche al chiuso. All’aperto non è prevista limitazione per il numero massimo di persone al tavolo. È fissato invece a sei, anche non conviventi, il limite per i locali all’interno. L’asporto e la consegna a domicilio non hanno limiti orari.

Centri commerciali

Si può fare shopping senza limiti di orario in negozi e centri commerciali, anche nei giorni festivi e prefestivi e durante i weekend.

Cerimonie civili e religiose

In zona bianca le cerimonie sono consentite, senza limiti al numero degli invitati. Necessario però avere il green pass. Lo stesso vale per battesimi, cresime e riti civili.

Cultura, parchi divertimento e congressi

In zona bianca restano aperti cinema, teatri, centri sociali e culturali, con obbligo di distanziamento interpersonale. Riprendono anche i concerti, sempre con obbligo di indossare le mascherine, distanziamento e divieto di ballo. Riaprono anche parchi divertimenti, sale da giochi e convegni e congressi.

Palestre e sport

In zona bianca sono consentite tutte le attività sportive, sia al chiuso che all’aperto, sia individuali che di gruppo. Si potrà tornare anche a usare le docce degli edifici sportivi. Aperti anche spa e centri benessere.

Discoteche

Al momento saranno ancora chiuse, anche in zona bianca. Le ipotesi del governo prevedono una possibile riapertura dal 1° luglio, con la necessità di presentare un green pass all’ingresso.

Tagged