Coronavirus, arriva “Rita”. L’assistente virtuale che risponde ad ogni domanda

Attualità Secondo Piano

È un assistente virtuale sul sito web istituzionale della città

FASANO – Un assistente virtuale per rispondere ad ogni domanda in merito all’emergenza Coronavirus. A presentare il progetto è il sindaco Francesco Zaccaria: “Nei momenti di emergenza come quello che stiamo vivendo è quanto mai importante una corretta informazione.
Riceviamo ogni giorno tantissime domande da parte vostra e, per far fronte a questa continua richiesta di informazioni, abbiamo pensato di utilizzare un assistente virtuale sul sito web istituzionale della città, come ulteriore supporto tecnologico per la comunità.
Con questo provvedimento Fasano si allinea alle più grandi città del territorio che hanno già adottato lo strumento, come ad esempio Bari.

L’assistente virtuale sull’emergenza Coronavirus – prosegue il primo cittadino – è presente sulla home page del portale istituzionale della città (www.comune.fasano.br.it) in basso a destra, sia sulla versione web (da pc) che su quella Smartphone.
Cliccando sul fumetto o sull’icona del messaggio (che in foto vedete evidenziati in rosso), “RITA” – il cui nome è stato scelto in onore a Rita Levi Montalcini – risponderà a tutte le vostre domande riguardanti i DPCM e le eventuali ordinanze in vigore nei singoli Comuni.

È un sistema virtuale attivo 24 ore su 24, in ogni giorno della settimana e in costante aggiornamento, che aiuta il cittadino a rimanere sempre informato sulle normative ministeriali.
Fornisce informazioni su come scaricare il modulo per l’autocertificazione, su quando è consentito uscire di casa, quali sono gli esercizi commerciali aperti, ma anche sulle norme attuate per scuole, Università e luoghi pubblici, quali sono le norme da seguire per le persone disabili e le sanzioni previste a seguito della violazione degli articoli contenuti nel decreto, e tanto altro.

Voglio ringraziare il Consigliere Comunale Pier Francesco Palmariggi e Anci Giovani Puglia che, in contatto diretto con Exprivia (società internazionale specializzata in Information and Communication Technology) e QuestIt (startup che opera nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale), hanno fatto in modo che l’assistente virtuale fosse a disposizione di tutti”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *