Consiglio comunale, Loredana Legrottaglie: «Si convochi in sicurezza la capigruppo»

Attualità Prima Pagina

La nota della consigliera. Così si deve far ripartire il Consiglio comunale

FASANO – Convocare, in sicurezza, la Capigruppo e decidere tempi e modalità di ripartenza sia per le Commissioni che per le sedute del Consiglio comunale. A chiederlo è la consigliera comunale Loredana Legrottaglie che, in una nota inviata al presidente del Consiglio comunale Vittorio Saponaro, sottoscrive la necessità di rimettersi a lavorare per le urgenze che incombono sulle scelte da prendere per tutta la città.

«A oltre un mese dall’ultimo consiglio comunale – scrive la consigliera comunale – il Paese tutto si è trovato costretto ad affrontare una delle più grandi emergenze sanitarie globali mai ricordate a memoria d’uomo. Anche la nostra comunità dunque, ha dovuto riorganizzazione la propria vita in funzione del blocco totale imposto dal Governo a tutela della salute pubblica. Mi sono imposta, anche al fine di agevolare l’ingente mole di lavoro che l’Amministrazione è stata chiamata a svolgere, di non intervenire su temi e scelte amministrative pure assunte in questo periodo. Sento però ora la necessità di confrontarmi con i capigruppo di maggioranza e opposizione su tempi e modalità di ripartenza del lavoro delle commissioni consiliari. Occorre infatti stabilire le modalità di convocazione in sicurezza delle commissioni e del consiglio comunale. Ciò per avviare un serio confronto sulla situazione finanziaria del comune e concordare alla luce delle minori entrate e dei possibili finanziamenti della Stato e della Regioni la definizione di una nuova scala di priorità per i mesi a venire.Siamo infatti dinanzi ad una sostanziale variazione del bilancio già approvato e non più sostenibile. Prima dunque di entrare nel merito di provvedimenti urgenti, come ad esempio quello legato all’avvio della stagione turistica e balneare, ho sollecitato il Presidente del Consiglio Avv. Vittorio Saponaro ad informare i consiglieri su come si intende procedere. La fase che stiamo vivendo non consente errori o ritardi nelle azioni da assumere. Noi capigruppo ci siamo ed abbiamo proposte da mettere in campo. Auspichiamo di poterlo fare il più tempestivamente possibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *