Concluso il laboratorio per bambini a Pezze di Greco

Attualità Secondo Piano

Iniziativa della Asd “Giovanni Custodero” e del Centro multidisciplinare delle Arti

PEZZE DI GRECO – Si è concluso l’altro giorno a Pezze di Greco il percorso laboratoriale per bambini iniziato il 29 giugno scorso. Un laboratorio ludico – creativo di 8 settimane nato dalla volontà di due associazioni: l’Asd “Giovanni Custodero, il guerriero sorridente” ed “HeArt – Centro multidisciplinare delle Arti” che hanno posto al centro del loro obiettivo i bambini della frazione. 

Ogni settimana con un tema, i laboratori hanno permesso ai piccoli partecipanti (in tutto 23 bambini) di imparare che bisogna prendersi cura delle cose, e degli affetti.

Durante la settimana “amo il verde” è intervenuto durante il laboratorio il comandante provinciale dei Carabinieri Forestali di Brindisi, col. Ruggero Capone.

I bambini hanno anche riscoperto le tradizioni, durante la seconda settimana, ballando la pizzica grazie all’associazione “Gli amici di Gìiùuàannèed” di Montalbano, presieduta da Mina Schiavone.

Hanno anche costruito trulletti grazie alle magiche mani del maestro Luciano Arvizzigno e impastato la pasta fresca con genitori e nonni, godendo anche di quell’affetto che spesso, a causa di ritmi troppo frettolosi, ci si dimentica di vivere. 

Durante la terza settimana ai bambini è stato spiegato l’importanza di trattare bene il prossimo, soprattutto chi è meno fortunato, grazie all’associazione “Emergency”, i cui rappresentanti hanno parlato dei diritti dei bambini. Alla stessa giornata ha partecipato anche Marco Mancini, giovane fasanese assistente parlamentare. Ovviamente non è mancata l’alfabetizzazione motoria e, durante la quarta settimana, è stata spiegata l’importanza dello sport e della corretta alimentazione. 

Nelle successive settimane si sono trattati i temi di educazione stradale ed ambientale, perchè è importante comprendere che esistono delle regole da rispettare per il bene di tutti. Inoltre, grazie alla differenziata, ogni cosa può essere riutilizzata, infatti l’arte del riciclo ha caratterizzato l’intero laboratorio.  

Infine è stata dedicata una settimana alla fantasia e grazie alla bravissima fatina Luana Musa, tutti si sono sentiti principi e principesse.

Alla giornata conclusiva hanno partecipato, oltre tutti gli ospiti che hanno presenziato nel corso delle varie settimane, anche il vicesindaco Giovanni Cisternino e Floriano Dandolo, presidente dell’associazione “Genitori di Taranto di onco-ematologia”, un gruppo di genitori guerrieri che non si fermeranno mai, a cui è stata donata una somma di 1000 euro.

“Un’emozione unica poter donare un sorriso in più accendendo una speranza nei cuori di tanti – dice Elena Maggi la presidente  dell’Asd Giovanni Custodero -. Solo chi ha vissuto una esperienza difficile, può comprendere quanto ogni piccolo gesto possa essere fondamentale per chi combatte contro una malattia. Grazie a tutti coloro che hanno voluto contribuire al progetto con un gesto, nello specifico il caseificio Zaccaria per la merenda del martedi, il supermercato Conad per i peluche, il panificio Quaranta per la focaccia e Masseria Salamina per la crostata”. 

“Grazie a tutti i collaboratori che hanno voluto prendere parte a questo progetto – sottolineano Mara Ferrara, presidente associazione HeArth e Mariana Custodero, vicepresidente dell’Asd “Giovanni Custodero” -, maestra Pasquina Palmisano dalle mani d’oro, maestra Arianna Amati con le sue storie, le volontarie Martinella Carrieri, Simona Carrieri e Martina Nistri per la loro dolcezza e il maestro Luciano che ci ha fatto compagnia per pochi giorni ma con le sue doti ci ha insegnato tanto! Grazie ai bambini che hanno partecipato e a tutte le famiglie che hanno creduto e credono in noi”.  

Tagged

Lascia un commento