Aggiudicata la gara d’appalto per la realizzazione del Palazzetto dello Sport a Fasano

Attualità Secondo Piano

A realizzare l’opera sarà un Raggruppamento temporaneo di imprese, nel quale vi è anche una azienda fasanese

FASANO – E’ stata aggiudicata oggi pomeriggio la gara d’appalto per la realizzazione del Palazzetto dello Sport di Fasano, la cui ubicazione è prevista a Vigna Marina.

La ditta che si è aggiudicata l’opera è il Rti (Raggruppamento temporaneo di imprese) comprendente la Universal Export srl – Zagaria Vincenzo srl – Geoscar srl – Holz Albertani spa, che si è piazzata al primo posto in graduatoria con un punteggio di 68,63.

Alla gara d’appalto avevano partecipato ben 18 ditte, molte riunite in Rti o Ati. Sedici alla fine sono state le offerte ammesse, che sono state giudicate da una commissione di gara presieduta dall’ing. Raffaele Sannicandro.

La ditta vincitrice dell’appalto se l’è aggiudicato con un ribasso d’asta del 18,410% sulla base d’asta di 3.888.660,99 euro e quindi con una offerta economica di 3.090.431,45 euro (oltre agli oneri di sicurezza).

Una delle ditte che compone il Rti vincitrice della gara è fasanese: si tratta della Universal Export srl di Antonio Scianaro.

Salvo intoppi di qualsivoglia la natura, dunque, a breve dovrebbero iniziare i lavori della struttura sportiva che i fasanesi attendono da decenni.

<<Un passo decisivo verso la realizzazione del sogno di quarant’anni e di tre generazioni di fasanesi è compiuto – dichiara il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria -. Possiamo davvero dire che la strada da fare sta per finire; naturalmente non apriamo il cantiere domani mattina, perché ci sono gli adempimenti di legge da compiere dopo l’aggiudicazione, ma posso finalmente condividere la mia gioia con voi: il traguardo è vicinissimo>>.

Soddisfatto anche l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Ventrella: <<Si è  aggiunto un altro tassello al puzzle che abbiamo in mente. Tutto ciò è frutto di un’attenta programmazione che oggi ci vede raggiungere una nuova tappa>>.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *