Abbandono di rifiuti, in tre mesi quasi cento sanzioni

Attualità Prima Pagina

Contro l’inciviltà si può e si deve fare di più

FASANO – Quasi un centinaio, più precisamente 97, sono le sanzioni amministrative comminate dal nucleo di polizia ecologica nei mesi di febbraio marzo e aprile per abbandono di rifiuti nel territorio comunale. 

Non si ferma dunque l’attività dell’amministrazione comunale per scoprire chi preferisce abbandonare i rifiuti in qualsiasi luogo, specie nelle campagne, deturpando il territorio, compromettendo la bellezza dei luoghi in disprezzo delle regole di civile convivenza, come testimonia questa sequenza “catturata” da una delle  nostre videotrappole lo scorso 11 maggio.

“Continueremo a contrastare questo fenomeno – dichiara il sindaco Francesco Zaccaria – utilizzando le telecamere che abbiamo posizionato nei luoghi più a rischio, e anche nelle isole ecologiche, per salvaguardare il territorio in cui viviamo, cioè casa nostra. Inoltre, abbandonare i rifiuti, oltre a essere un reato, significa gravare sulle casse comunali, determinando un aumento dei costi del servizio per la rimozione dei rifiuti che paghiamo tutti. Per questo -conclude il sindaco- contrasteremo in ogni modo la pessima abitudine dei sudicioni che scorazzano lungo il territorio alla ricerca di luoghi dove abbandonare bustoni, piuttosto che essere serviti sotto casa dal servizio di igiene urbana. Si tratta per lo più di incivili che vogliono continuare a non pagare la tassa, pessima abitudine degli anni scorsi che questa Amministrazione sta combattendo, perché solo se paghiamo tutti paghiamo di meno”.

Tagged

2 thoughts on “Abbandono di rifiuti, in tre mesi quasi cento sanzioni

  1. Non rimane che unirsi all’ennesimo appello del Sindaco.Èuna piaga non solo nelle campagne ma anche in città è diventata abitudine depositare buste di ogni colore agli angoli degli edifici.Sembra che sia uno dei punti mai risolti da quando abbiamo cambiato la dignità della civiltà contadina per abbracciare il benessere della società industriale.Lo sfregio dell’ambiente non demorde e continua non ostante le multe e i continui servizi della stampa.Uno scippo che ha come immediata conseguenza l’incapacità di capire,amare e rispettare ciò che ci circonda preferendo una sorta di analfabetismo affettivo dei propri spazi e dei propri luoghi.Videotrappole e telecamere non si possono mettere dappertutto e l’incivile se si interstardisce a rimanere tale troverà sempre spazio,tempo e luogo dove abbandonare i suoi rifiuti.

  2. Carissimi concittadini, ma è davvero così difficile e faticoso seguire la regola del “corretto “smaltimento dei rifiuti?
    Vi sembra bello vedere rifiuti abbandonati dappertutto? Persino agli angoli delle strade, sui marciapiedi, si vedono sacchetti semiaperti con dentro vasetti in vetro con rimanenze di salse e salsette di ogni genere . Uno schiaffo alla città, al decoro urbano nonché un pericolo per gli ignari pedoni costretti a ” dribblare l’ostacolo”. Fasano turistica…. mare, collina, stupendi uliveti …. Nel confronto con la ridente cittadina collinare, a pochi passi dal nostro territorio , sotto questo aspetto ne usciamo perdenti. Peccato! Fasano:💖💖💖

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *